in:

In occasione degli auguri alla città, il comandante dell’Accademia ha annunciato un’intesa che permetterà di visitare palazzo Ducale anche durante la settimana.

Integrazione multietnica, la grande prova di democrazia che la società contemporanea deve saper affrontare, è anche il filo conduttore del calendario dell’esercito 2010 intitolato: “Soldati d’Italia – i nuovi volti di un esercito senza confini”. La presentazione questa mattina, a palazzo Ducale, l’occasione anche per fare un bilancio dell’attività di uno degli istituti universitari di formazione di maggior prestigio, l’Accademia militare di Modena, e del suo rapporto con la società civile. Proprio nell’ottica di una ancora più compiuta apertura alla città, è stata raggiunta un’intesa che consentirà a turisti e interessati di poter visitare palazzo ducale anche durante la settimana.Oltre al calendesercito, sono stati presentati anche il primo calendario della neo costituita associazione nazionale ex allievi dell’Accademia militare di Modena e il calendario Utet. Proprio per la nota casa editrice a gennaio uscirà un’opera unica in cinque volumi dedicata alle forze armate.Ai modenesi il comandante Bernardini ha rivolto gli auguri suoi personali e quello dell’istitutop che rappresenta.


Riproduzione riservata © 2016 TRC