in:

L’Università di Modena e Reggio protagonista assieme ad Emergency di un progetto di cooperazione internazionale che li porterà ad operare in Sudan, presso il Centro Salam di cardiochirurgia. Questa mattina sono stati presentati i contenuti dell’attività.

Il nostro Ateneo ed Emergency assieme per un progetto sanitario in Sudan. Sono stati illustrati questa mattina i dettagli della convenzione siglata in campo medico sanitario tra la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’organizzazione non governativa che offre assistenza medico-chirurgica gratuita alle vittime civili delle guerre. Secondo i patti a partire dal prossimo anno professionisti dell’equipe cardiochirurgica e studenti della scuola di specializzazione di Cardiochirurgia e di Medicina e Chirurgia andranno ad operare sul campo nel cuore dell’Africa. In Sudan l’aspettativa di vita è di 55 anni, la mortalità infantile sotto i cinque anni si attesta intorno al 107 per mille, il 50% della popolazione non ha accesso ai farmaci essenziali ed esistono 16 medici ogni 100.000 abitanti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC