in:

Un ritardo medio di 6 minuti sui treni che collegano Modena a Bologna. E’ la denuncia dei pendolari che hanno effettuato un monitoraggio dettagliato degli orari.

Pendolari sul piede di guerra per quanto riguarda i ritardi sulla tratta Reggio Emilia-Bologna. Il Comitato chiamato “Fuori Servizio” ha effettuato una indagine mirata sia rispetto alla fascia oraria 7-9 che a quella 17.30-19.30 Nel mese di novembre sono stati controllati complessivamente 293 treni con un ritardo complessivo di 1.868 minuti, ovvero 31 ore. Oltre 6 minuti la media per ogni convoglio. Inevitabile il coinvolgimento dei pendolari modenesi che viaggiano insieme ai colleghi reggiani. “Siamo in una situazione di estrema difficoltà – conferma Beppe Poli di Federconsumatori – con l’aggravante relativa allo scarso collegamento con la Modena-Carpi”. Secondo le statistiche solo il 60 % dei treni monitorati giunge puntualmente a destinazione e cresce la preoccupazione per quanto riguarda i nuovi orari ferroviari, considerati spesso addirittura peggiorativi per quanto riguarda i tempi di percorrenza e la cadenza dei treni. In particolare, infine, viene denunciata la lentezza del regionale 6485 delle 8.35, molto frequentato dai pendolari modenesi che verrà sostituito con un convoglio più lento. “Il ritardo sistematico – affermano stremati i viaggiatori – verrà di fatto assorbito dall’orario”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC