in:

“L’estate di San Martino dura tre giorni e un pocolino”: così scriveva nel 1876 l’allora direttore dell’Osservatorio geofisico di Modena Domenico Ragona. Oggi Luca Lombroso ci spiega perchè in quel proverbio popolare c’era tanta verità.

Puntuale anche quest’anno è arrivata l’Estate di San Martino. L’Osservatorio Geofisico dell’Università di Modena e Reggio ha rilevato temperature sia ieri che oggi intorno ai 14 gradi. E per il fine settimana e anche per l’inizio della prossima la situazione non dovrebbe variare con temperature leggermente al di sopra delle medie del periodo. Solo domenica 15 novembre la giornata sarà caratterizzata da nubi e piovaschi, ma le temperature non cambieranno. “L’estate di San Martino – dice Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico di Modena – trova conferma nelle statistiche climatiche”. Spesso la saggezza popolare – a San Martino sono legati molti motti e proverbi – nasceva da attente e meticolose osservazioni e sopperiva alla mancanza dei mezzi di cui si dispone oggigiorno. Da lunedì, probabilmente tornerà il sole e sarà accompagnato da temperature miti: per Lombroso è un’ottima occasione per abbassare i riscaldamenti domestici, unendo così riduzione del carico inquinante, risparmio energetico ed economico.


Riproduzione riservata © 2018 TRC