in:

Al via la nuova manovra antismog. Dal 3 novembre a Modena, già da domani a Carpi e in altri 12 comuni modenesi, tornano in vigore le limitazioni al traffico per i veicoli più inquinanti.

Sono 14 i comuni modenesi che aderiscono alla manovra regionale antismog che scatterà da domani, 1° novembre e rimarrà in vigore fino 31 marzo 2010. Fa eccezione Modena dove le limitazioni al traffico saranno applicate solo da martedì 3 novembre, a festività dei defunti ormai concluse. Per il resto il provvedimento si svolgerà secondo la prassi consueta. Nelle aree urbane del capoluogo, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, non potranno circolare i veicoli diesel e benzina Euro 0 e i veicoli diesel Euro 1, oltre ai ciclomotori Euro 0 anche se provvisti di bollino blu. Dal 7 gennaio 2010 torneranno i blocchi totali del giovedì, sempre dalle 8,30 alle 18,30, salvo revoche dell’ultimo momento riconducibili alle condizioni meterologiche contingenti. Dal primo dicembre, inoltre, il comune di Modena, in collaborazione con Atcm e Amo, offrirà sconti per incentivare gli abbonamenti ai mezzi pubblici. A Carpi, invece, le limitazioni riguarderanno il solo centro storico. Potranno circolare liberamente le auto elettriche o ibride, quelle a metano e gpl, i veicoli a benzina e diesel Euro 4, i diesel Euro 3 con filtri antiparticolato, le auto con almeno 3 persone a bordo e le vetture condivise. Nei giorni di blocco Arianna e Prontobus effettueranno servizio gratuito. Oltre a Modena e Carpi , hanno aderito alla manovra regionale antismog altri 12 comuni modenesi: Vignola, Fiorano, Sassuolo, Formigine, Nonantola, Maranello, Bastiglia, Ravarino, Castelnuovo, Castelfranco, Bomporto e Spilamberto. Anche in questi comuni, dal primo novembre al 31 marzo, varranno le limitazioni al traffico. Il blocco totale del giovedì è, invece, previsto solo a Modena e Carpi, a partire dal prossimo gennaio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC