in:

Si accendono i toni della polemica legata alla costruzione di una moschea nel comprensorio ceramico. Dopo l’idea di Caselli di trovare uno spazio a Formigine, oggi parlano il sindaco Richeldi e l’associazione islamica di via Cavour

La costruzione di una moschea nel comprensorio ceramico continua a far discutere e sembra essere solo l’inizio di quella che potrebbe rivelarsi una lunga odissea tra rimpalli e polemiche. A parlare oggi sono l’associazione islamica di via Cavour e il sindaco di Formigine, dopo la proposta di ieri pomeriggio lanciata da parte del sindaco di Sassuolo Luca Caselli. La soluzione prospettata dal primo cittadino sassolese è quella di un capannone di proprietà di un privato nella zona Ex-Picchio Rosso di Formigine. “Si tratta dell’ennesima mancanza di rispetto delle regole da parte del Sindaco Caselli – ha dichiarato il primo cittadino di Formigine Franco Richeldi, il quale aggiunge che “non esiste nessuna richiesta per la realizzazione di una moschea-centro culturale nel territorio comunale e non c’è nessuna disponibilità a prendere in considerazione le provocazioni di Caselli”. Esprime la sua preoccupazione il legale rappresentante dell’associazione islamica Zahi Qasim “perché – afferma – questa idea manca dell’autorizzazione dell’Amministrazione Comunale di Formigine. Anche a Sassuolo ci sono molti privati disposti a vendere luoghi dove i fedeli possano espletare le loro funzioni”continua Qasim. Chiara la posizione degli islamici: la sede dell’Associazione di Via Cavour è di proprietà della stessa associazione e la disponibilità di uno spostamento è la dimostrazione della volontà degli associati di non creare disagio agli abitanti del quartiere. Si alzano quindi i toni di una situazione sempre più delicata e complessa. Intanto nel prossimo consiglio comunale di Formigine è all’ordine del giorno una discussione della mozione contro la costruzione di una moschea nel territorio, mozione presentata dalla Lega Nord, impegnata, invece, a Sassuolo nel Governo della città insieme a Caselli.


Riproduzione riservata © 2016 TRC