in:

Continua la mobilitazione dei sindacati della sanità privata di Cgil, Cisl e Uil per il rinnovo del contratto di lavoro. Per domani, lunedì 5 ottobre, è stata indetta un’altra giornata di lotta.

Continua la mobilitazione dei sindacati della sanità privata di Cgil, Cisl e Uil per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da oltre 4 anni. Per domani, lunedì 5 ottobre, è stata indetta un’altra giornata di lotta: in tutta la regione si terranno presidi davanti alle strutture sanitarie private più importanti. A Modena, il presidio è programmato in mattinata, dalle 11.00 alle 13.00, davanti all’Hesperia Hospital: saranno distribuiti volantini e si terrà un’assemblea per ribadire le ragioni della protesta. Secondo i sindacati i datori di lavoro avrebbero già accantonato le risorse destinate agli aumenti contrattuali, ma si starebbe usando impropriamente la vertenza per cercare di fare pressione sulla Regione e ottenere l’adeguamento delle rette riconosciute alle strutture private.


Riproduzione riservata © 2017 TRC