in:

In occasione della giornata mondiale del cuore, che si celebra oggi, anche a Modena sono stati allestiti punti informativi e misurazioni dei fattori si rischio.

Non sempre siamo consapevoli dei possibili fattori di rischio; ecco perché la giornata mondiale del cuore, che si celebra oggi, pone l’accento sulla responsabilità individuale per la nostra salute. In piazzale Sant’Agostino a Modena questa mattina sono stati eseguiti controlli gratuiti per promuovere la cultura della prevenzione, voluti dall’associazione “Amici del cuore” insieme ad azienda sanitaria e Policlinico. Anche nel modenese le malattie dell’apparato cardiocircolatorio rappresentano la principale causa di morte. Solo nel 2007 i decessi sono stati quasi 2mila e 600, pari al 39% del totale. Maggiormente colpite le donne. La prevenzione e l’adozione di corretti stili di vita sono, pertanto, elementi fondamentali per ridurre il fenomeno. Troppo spesso vengono sottovalutati i fattori di rischio come fumo, sedentarietà e sovrappeso. Si intensificano per tale ragione le iniziative di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione delle malattie cardiovascolari attraverso campagne che partono dalle scuole fino alla terza età.


Riproduzione riservata © 2016 TRC