in:

E’ stato inaugurato questa mattina il raddoppio della Pedemontana tra la circonvallazione di Sassuolo e la superstrada Modena-Fiorano. Quattro corsie che ora rendono più scorrevole il traffico in uno dei punti più caldi del sistema viario del modenese.

Già da qualche mese il traffico nel congestionato nodo tra Sassuolo e Fiorano scorreva più fluido. Colpa della crisi, secondo i maligni. Non solo. In anticipo sui tempi, la Provincia ha infatti completato il raddoppio della Pedemontana, con un investimento di 8 milioni di euro e ora le quattro corsie rendono decisamente più scorrevole il traffico. Stamattina, il taglio ufficiale del nastro per l’attesa opera, alla presenza delle autorità. E sempre stamattina è stato aperto anche il sovrappasso pedonale all’altezza della pesa Scianchi. Nei lavori legati al raddoppio erano compresi anche la costruzione di una rotatoria a Sassuolo, all’incrocio con la circonvallazione nella zona del cimitero, e la rotatoria su via Ghiarola Nuova. “Ora per completare le grandi opere viarie nel sassolese – ha commentato l’assessore regionale alla mobilità, Alfredo Peri – manca solo la bretella, ma Governo e Anas non sbloccano i 234 milioni già stanziati. Se non sono in grado di realizzare l’opera che la facciano fare a noi. Abbiamo dimostrato che possiami riuscirci, in fretta e bene”. Dal canto suo l’assessore provinciale Egidio Pagani ha invece annunciato che è pronto il progetto per portare a quattro corsie anche il tratto della Pedemontana tra la superstrada per Modena e lo svincolo di via Ghiarola verso Maranello.


Riproduzione riservata © 2018 TRC