in:

A Palazzo Pio, a Carpi, dal prossimo 12 Settembre, le xilografie di Ugo da Carpi. La mostra sulle opere dell’artista resa possibile grazie al di Anna Molinari, stilista e proprietaria di Blumarine, alla sua città d’origine.

Cosa accomuna un artista rinascimentale alle griffe della moda più attuale? La passione per il bello, per la sperimentazione, la ricerca e la fantasia. E’ questo il legame sottile ma capace di attraversare i secoli da cui trae origine la mostra monografica dedicata all’opera incisa di Ugo da Carpi che verrà inaugurata a Palazzo dei Pio il prossimo 12 settembre. Una “rilettura” completa, un punto fermo sulla vita e sull’opera artistica di un grande carpigiano del passato di cui, nonostante tutto, poco si sa. La mostra, presentata oggi nello showroom milanese di Blumarine, partner non solo dell’iniziativa ma della città nel suo complesso, propone una settantina di opere, tra fogli xilografici, chiaroscuri, illustrazioni librarie del primo Cinquecento e un’antica preziosissima matrice in legno incisa, provenienti da istituzioni italiane e straniere.


Riproduzione riservata © 2016 TRC