in:

L’avvio dell’anno scolastico a Modena non presenta problemi. Quando il 15 settembre si tornerà in aula gli organici, secondo il provveditore, saranno completi.

Le proteste e le richieste dei precari della scuola non coinvolgono Modena. Gli organici, secondo il provveditore agli studi di Modena, Gino Malaguti, sono completi, o quasi. I 25 docenti che mancano negli istituti superiori saranno individuati entro l’inizio delle lezioni, attingendo dalla cosiddetta “coda della graduatoria” nazionale. Nessun precario modenese è restato senza cattedra. Per questo anno scolastico 114 docenti sono stati nominati a tempo indeterminato; 108 le nomine che hanno riguardato il personale scolastico non docente. Tutte le richieste di tempo pieno alle elementari sono state accolte, come quelle per il tempo prolungato nelle scuole medie.


Riproduzione riservata © 2018 TRC