in:

E’ dedicata alle feste e alle tradizioni la decima giornata europea della cultura ebraica, in programma oggi anche a Modena. Visite alla sinagoga, mostre e animazioni.

“La volontà interiore seguirà le azioni dell’uomo”. Questo detto di un sapiente ebraico contiene una delle basi fondanti dell’ebraismo, intorno alla quale si sono aggiunte nel tempo usanze e consuetudini, amate e seguite come segno di appartenenza e conservazione. Ed è sui riti e le tradizioni ebraiche che ruotano le iniziative della Giornata europea della cultura ebraica, in programma anche a Modena. Attraverso l’Europa e il Mediterraneo la cultura ebraica si è dovuta confrontare con popoli e tradizioni differenti dado così vita ad una grande ricchezza di generi, la musica ne è un esempio lampante…I primi documenti ufficiali fanno risalire la presenta ebraica a Modena alla fine del 1300; con il trasferimento poi della corte Estense da Ferrara molti ebrei seguirono i duchi: nell’area di piazza Mazzini, dove nel 1638 fu realizzato il ghetto, si affacciavano sinagoghe e scuole. Oggi gli iscritti alla comunità ebraica modenese sono una sessantina.


Riproduzione riservata © 2018 TRC