in:

Per molti italiani sta per iniziare il più brutto week end dell’anno, quello del rientro dalle vacanze. Domani, bollino nero sulle strade. La Polizia stradale invita alla prudenza.

Il lungo week end del controesodo sta per iniziare. Al momento, il traffico autostradale è regolare, nonostante un piccolo incidente sull’A22 all’altezza di Reggiolo abbia causato nel pomeriggio code in direzione sud, ma da stasera andrà costantemente intensificandosi. Giorni da bollino nero, sulle strade, 13 milioni gli automobilisti che si metteranno in viaggio, e nel morale, per la fine delle vacanze, quest’anno più brevi del solito a causa della crisi. Secondo Anas e Società Autostrade domani sarà il giorno clou dalle 6 alle 22, ma anche domenica il numero dei veicoli circolanti sarà elevatissimo, perché al controesodo si uniranno i vacanzieri mordi e fuggi. Per facilitare la circolazione sin da mezzogiorno di oggi, e sino alla stessa ora di lunedì, Anas ha fermato tutti i cantieri mobili, mentre dalle 7 alle 24 di sabato e domenica i mezzi pesanti dovranno fermarsi. Con tante auto sulle strade, la priorità resta la sicurezza, con la novità di una direttiva del Ministro Maroni, immediatamente operativa, che vieta l’utilizzo degli autovelox da parte delle società private. Le apparecchiature, su disposizione del Prefetto, dovranno quindi essere usate solo da operatori di polizia, per garantire la privacy ed evitare appostamenti troppo arditi, con autovelox nascosti e truffaldini. Alla Stradale il compito di coordinare l’azione svolta da tutte le forze di polizia, compresa la municipale. E proprio dalla Stradale arriva l’invito a guidare con prudenza e a partire informati. “Non basta scegliere di viaggiare la notte per evitare le code – sottolineano alla Polstrada – ma è bene conoscere la situazione del traffico in quel momento”. E in tal senso è stato potenziato il numero verde gratuito 1518. Tra le raccomandazioni per gli automobilisti: rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza, utilizzare i seggiolini per i bambini, avere sempre dell’acqua a bordo ed evitare le soste nelle corsie di emergenza.


Riproduzione riservata © 2016 TRC