in:

Non c’è niente di meglio di un panino con il cotechino per la vigilia di Ferragosto. Lo sostengono i tanti avventori del bar Schiavoni di Modena che già dalle prime ore di questa mattina si sono gustati la fetta di insaccato.

La prima fetta di cotechino con salsa di zucca o crema di tartufo è stata tagliata poco dopo le sei di questa mattina. Non solo del maiale non si butta via niente, ma a Modena lo si mangia anche a Ferragosto e non è un modo di dire. Al bar Schiavoni, in pieno centro, di fianco al mercato coperto di via Albinelli, è tradizione. Una risposta tutta locale alla movida diurna della riviera romagnola. Invece dell’aperitivo con noccioline e occhiate al passeggio, panino, fetta di cotechino e bicchiere di Lambrusco freddo al punto giusto.Un brunch rivisitato in chiave emiliana, come ci dicono i tanti clienti che, senza sosta, acquistano ogni sorta di leccornia, non proprio leggera, ma gustosa come il “The king” degli insaccati freschi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC