in:

Modena si prepara ad affrontare la pandemia influenzale attesa per il prossimo autunno-inverno. I medici di famiglia rassicurano: “Siamo ben attrezzati”.

Modena è ben attrezzata per curare i tanti casi di influenza di tipo A che presumibilmente si verificheranno il prossimo autunno – inverno. I medici di famiglia fanno sapere che, insieme all’azienda sanitaria locale, stanno organizzando una serie di iniziative che coinvolgeranno tutte le figure sanitarie per impostare una strategia comune ed efficace contro l’influenza che gli esperti dicono coinvolgere tutti i paesi del mondo. Come abbiamo già avuto modo dire, questo ceppo virale non è particolarmente pericoloso e secondo l’Organizzazione mondiale di Sanità non dovrebbe presentarsi mutato, rispetto ai vaccini in commercio. Quindi si dovrebbe avere gli effetti di un’influenza stagionale, curabile in egual modo. I medici di famiglia modenesi sono 530 e hanno garantito, negli anni passati, la vaccinazione del 76% degli anziani residenti. Quindi una copertura molto diffusa che sarà ulteriormente ampliata da settembre in poi. I sanitari ricordano che sono 5 i punti ai quali rivolgersi: a Modena, in via San Giovanni Bosco e poi Carpi, Mirandola, Castelfranco e Nonantola.


Riproduzione riservata © 2018 TRC