in:

Una tipica estate modenese quella che da qualche giorno insiste su tutta la provincia, con tanto di temporali di calore in montagna. E giugno si è chiuso con temperature sopra la media.

E’ arrivato luglio ed è proprio tempo di vacanze, anche dal punto di vista meteorologico. Sul modenese insiste una parte marginale dell’anticiclone sub tropicale, che porta tempo stabile e caldo, anche se diversa è la situazione nel nord Italia dove si verificano quotidianamente temporali. Le temperature – spiega Luca Lombroso dell’osservatorio geofisico dell’Università – sono in città e provincia leggermente sopra la media, ma ancora in un ambito di tipica estate modenese, niente a che vedere con il caldo record del 2003. Intanto, anche giugno si è chiuso con una temperatura superiore a quanto si registra di solito: 23,5 gradi di media, 2 in più di quanto accade solitamente in questo mese. In compenso, è stata nella media la piovosità, in giugno, magari non con fenomeni frequenti, ma quando si è manifestata è sempre stata intensa. Ma adesso bisogna proprio partire per le località di villeggiatura, perché per i prossimi giorni le temperature sono date in aumento, nessun record dicono gli esperti, ma comunque fra giovedì e venerdì si sfioreranno i 35 gradi. E in montagna sono possibili i temporali di calore pomeridiani. Un tipico luglio, insomma, e come ogni estate bisogna ricordarsi che per combattere il caldo è bene bere molta acqua, mangiare leggero, consumare frutta e verdura in abbondanza e cercare di restare all’ombra nelle ore centrali della giornata.


Riproduzione riservata © 2018 TRC