in:

C’è una correlazione molto stretta tra ictus e malattia cardiaca quando quest’ultima si presenta sotto una forma particolare chiamata “forame ovale”. Se ne è parlato questa mattina all’Ospedale di Baggiovara.

All’origine del 40 per cento degli ictus ischemici nei giovani c’è un difetto cardiaco detto “forame ovale”. All’approfondimento della patologia è stato dedicato il convegno scientifico che si è svolto questa mattina, nel Nuovo ospedale S.Agostino estense di Modena. Promosso delle Unità operative di Cardiologia e Neurologia , dirette rispettivamente da Romeo Zennaro e Paolo Nichelli, il meeting ha visto la partecipazione di tutti gli specialisti che, secondo l’ottica interdisciplinare, sono chiamati ad occuparsi della malattia, e cioè neurologi, cardiologi, neuroradiologi, ematologi ed epidemiologi, oltre che dei medici di base, coinvolti anch’essi nel percorso di cura di questi pazienti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC