in:

48 violazioni accertate e oltre 88mila euro di sanzioni comminate per irregolarità nei cantieri modenesi. Questo il bilancio di controlli straordinari effettuati dalle Ausl.

73 cantieri ispezionati, 152 imprese, 321 dipendenti e 60 lavoratori autonomi controllati. Nel 29 % dei casi sono state rilevate irregolarità; ammontano a 48 le violazioni accertate e ad oltre 88.500 euro le sanzioni comminate. Questi sono i numeri principali che riguardano la provincia di Modena in occasione della settima campagna straordinaria di controllo della sicurezza sul lavoro nei cantieri edili. Coordinati in Area Vasta Emilia Nord, i servizi di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro e le unità operative impiantistiche anti-fortunistiche delle Ausl di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza hanno portato a termine una campagna intensiva di controllo. Tra le particolarità modenesi, l’ulteriore calo di lavoratori autonomi; mentre situazioni non a norma sono state rilevate soprattutto nei casi di lavorazioni effettuate sui tetti, per il 17%, e nell’allestimento di ponteggi, per il 16%. Delle 24 gru oggetto di controllo 20 sono risultate in regola, negli altri 4 casi sono state date, invece, indicazioni per l’eliminazione di carenze, non di carattere strutturale. Per quanto riguarda l’intera Area Vasta sono state comminate sanzioni per 805mila euro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC