in:

Domani 2 giugno, in occasione della festa per il 63esimo anniversario della fondazione della Repubblica, in tutta la provincia sono state organizzate le celebrazioni di rito.

Domani 2 giugno, in occasione della festa per il 63esimo anniversario della fondazione della Repubblica, in tutta la provincia sono state organizzate le celebrazioni di rito. A Modena città si comincia alle 9.30 con l’esibizione della banda cittadina per le vie del centro storico, alle 10 al Palazzo del principe foresto tradizionale alzabandiera. A Carpi, alle 10, davanti al Municipio, deposizione di corone e discorso ufficiale del sindaco, nel pomeriggio visita guidata all’ex campo di Fossoli. A Sassuolo, a partire dalle 17, saluti delle autorità e poi concerto per la costituzione, con la corale Puccini. A Mirandola la deposizione di corone sarà al cimitero, sempre alle 10, con l’accompagnamento musicale della scuola Andreoli. A Savignano sarà occasione, alle 18, per inaugurare la casa natale dell’artista Graziosi e alle 21 concerto in piazza. Anche a Spilamberto concerto alle 21, mentre a Campogalliano, alle 15, le donne si raccontano al circolo di Saliceto Buzzalino. Al Parco di Casinalbo di Formigine, alle 16, discorso del sindaco e laboratori per bambini. Mostre e musei aperti  Tempo ancora instabile fino a mercoledì e se dovremo rinunciare alla gita fuori porta, ecco l’occasione per visitare le mostre allestite in città. Dalle 10 alle 19, al Foro Boario, è aperta ‘Emozioni in terracotta’ dedicata ai modenesi Guido Mazzoni e Antonio Begarelli nel contesto della scultura rinascimentale emiliana. Stesso orario di apertura per i musei civici di viale Vittorio Veneto dove sono esposte le collezioni comunali. All’ex ospedale S.Agostino c’è Directdigital, l’incontro tra arte contemporanea e mondo digitale. Domani sarà aperto e con ingresso gratuito anche il parco archeologico di Montale: la giornata sarà dedicata alla dimostrazione delle antiche tecniche di lavorazione della ceramica. Dalle 10.30 alle 19.30 si potrà visitare il Museo della figurina di Corso Canalgrande e la mostra ‘Quando la pubblicità si chiamava reclame’; sempre a Palazzo Margherita è in corso la mostra del fotografo Oliviero Barbieri. Al pomeriggio aprono anche i musei anatomici di viale Berengario, la sala dei dinosauri e dei mammiferi e l’orto botanico. Dalle 15.30 è possibile visitare il museo di zoologia e anatomia comparata in via Università. Domani si potrà salire sulla Ghirlandina e visitare le sale storiche del palazzo comunale.   


Riproduzione riservata © 2016 TRC