in:

Una staffetta di donne per dire no ogni giorno alla violenza sulle donne. Oggi l’arrivo in città ed il passaggio di testimone tra Ferrara e Modena.

Partita il 25 novembre da Niscemi, in Sicilia, dove Lorena è stata violentata ed assassinata da tre compagni di classe, la staffetta contro la violenza sulle donne promossa dall’Udi è arrivata oggi in stazione a Modena. Simbolo e testimone un’anfora con due manici portata da due donne ferraresi, che l’hanno consegnata a due donne modenesi e che a loro volta l’affideranno a due donne carpigiane. E così via di paese in paese, di città in città, attraversando tutta l’Italia per dire no alla violenza sulle donne e al femminicidio. Strada facendo, ogni donna potrà mettere nell’anfora un biglietto con il proprio pensiero o la propria denuncia. Intorno a questa iniziativa se ne muoveranno tante altre, in particolar modo incontri nelle scuole, nelle facoltà universitarie e nei luoghi di lavoro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC