in:

Dopo la bufera sulla Croce Blu e le presunte irregolarità riscontrate dalla Guardia di Finanza nei rapporti con una cooperativa sociale, oggi è la cooperativa Oltere il Blu ad uscire pubblicamente.

Dopo la bufera sulla Croce Blu e le presunte irregolarità riscontrate dalla Guardia di Finanza nei rapporti con una cooperativa sociale, oggi è la cooperativa Oltere il Blu ad uscire pubblicamente. La presidente Biancamaria Boldini chiarisce che il lavoro svolto in appalto dalla Croce Blu era organizzato in autonomia nella gestione degli operatori e che il tipo di servizi realizzati dalla cooperativa – servizi complessi e non fittizi, insiste la Boldini – non si prestavano ad essere svolti solo con la disponibilità dei volontari. La presidente di Oltre il Blu precisa che soci e operatori sono stati regolarmente assunti con il contratto nazionale delle cooperative sociali. Non sono mai stati distratti fondi della croce Blu per interessi privati di Oltre il Blu, conclude la Boldini dicendosi tranquilla e serena e pronta a rispondere a qualsiasi richiesta di chiarimento.


Riproduzione riservata © 2016 TRC