in:

E’ una festa con i bambini quella che la polizia sta organizzando in occasione delle celebrazioni del 157esimo anniversario della nascita del corpo. In piazza Matteotti, infatti, si ritroveranno 700 scolari modenesi. Ma non solo: in questura verranno anche dedicate due sale alle vittime del terrorismo, una per Marco Biagi.

Cominciano domani a Mirandola le celebrazioni per il 157esimo anniversario della fondazione della polizia di Stato, quando in occasione della firma del protocollo tra questura e Comuni dell’area nord, verranno cedute due sale al commissariato dove potrà trasferire l’ufficio immigrazione, che negli attuali locali non ha più spazio. Poi, 140 bambini al Castello dei Pico festeggeranno con gli amici in divisa. Ma sarà sabato, alle 11 circa, che la festa si scatenerà, quando oltre 500 alunni di elementari e media di Modena e Sassuolo arriveranno in piazza Matteotti dove saranno esposti i loro elaborati sul tema “C’è più sicurezza insieme”: disegni, cartelloni, manifesti, e anche una canzone, “Legalità”, sulla musica di “Sincerità”, che verrà cantata durante la festa. Tutti i bambini riceveranno in dono un modellino di auto del 113 e un tappetino per mouse con immagini di Modena dall’alto. In piazza saranno allestiti stand della polizia e saranno anche in mostra auto e moto d’epoca della polizia. Ma le celebrazioni ufficiali cominceranno prima, alle 9.45 in questura, con la tradizionale premiazione degli agenti che si sono distinti nel lavoro ma soprattutto con l’intitolazione di due sale ad altrettante vittime delle brigate rosse, visto che sabato è proprio la giornata dedicata alla memoria di chi ha perso la vita per il terrorismo. La sala biblioteca verrà dedicata all’agente Emanuele Petri, mentre la sala riunioni a Marco Biagi: è la prima volta che viene intitolato un locale in una questura a qualcuno che non sia appartenuto al corpo. Sempre dedicata a Biagi è poi una scultura in cristallo, realizzata con la collaborazione della Fondazione cassa di risparmio di Modena.


Riproduzione riservata © 2016 TRC