in:

L’emergenza casa si fa sentire anche in provincia di Modena cresce, infatti, il numero delle famiglie che chiede un alloggio popolare. Acer stamattina ha presentato i dati di bilancio 2008. Oltre 3 milioni e mezzo di avanzo saranno investiti dai comuni in politiche abitative.

Cresce il numero delle famiglie che chiede un alloggio popolare, circa 2000 le richieste rimaste inevase, e al contempo si registra un aumento di insoluti delle spese condominiali nei primi tre mesi del 2009 con l’invio di 413 solleciti rispetto ai 298 dello stesso trimestre del 2008. Stabile, al 4%, il recupero della morosità sui canoni di locazione. Sempre in tema di morosità sono 970 i solleciti inviati nel 2008. 316 le persone che hanno saldato, 600 coloro che hanno chiesto una rateizzazione del debito e 50, invece, le persone contro le quali si è dovuto aprire un contenzioso. Sono gli effetti della crisi economica che si evidenziano anche nei dati diffusi da Acer Modena che ha presentato il bilancio 2008. Acer Modena risulta essere una delle aziende per la casa più sane dell’intero panorama nazionale. Quasi 7000 gli alloggi seguiti, 600 in più rispetto al 2005, per un totale di 15,500 inquilini e con un bilancio che chiude con un utile di 729 mila euro, ricavati dai circa 800 alloggi che Acer ha in proprietà. Altri 3 milioni e mezzo di euro di avanzo saranno messi a disposizione dei comuni per realizzare politiche abitative.


Riproduzione riservata © 2016 TRC