in:

Un’anagrafe completamente informatizzata, che permette procedure più snelle ma anche minori perdite di tempo, per le forze dell’ordine in primis. Parte da Carpi la possibilità di accesso ai dati on line, tutto nel massimo rispetto della privacy.

Polizia, finanza e carabinieri non dovranno più recarsi di persona all’anagrafe di Carpi per gli accertamenti su dati e residenza di eventuali indagati. Potranno farlo, in qualunque momento, dall’ufficio, grazie a una convenzione tra Comune, Prefettura e forze dell’ordine. Il procedimento garantisce massima privacy: vi si accede solo con una password in possesso esclusivamente alle forze dell’ordine, e ogni controllo ha una tracciabilità che permette di risalire a chi lo ha effettuato. E, inoltre, gli impiegati dell’anagrafe non verranno più coinvolti nella richiesta e quindi non avranno modo di sapere che su una determinata persona sono in corso accertamenti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC