in:

Taglio del nastro, a Cavezzo, per la nuova ala della scuola dell’infanzia statale e per l’atelier dell’adiacente asilo nido comunale.

Ad inizio anno, al rientro dalle vacanze natalizie, i bambini e le insegnanti della quinta sezione della scuola statale dell’infanzia di Cavezzo, temporaneamente ospitati fino a dicembre presso la ex scuola di Uccivello, hanno potuto prendere possesso della nuova ala della scuola, in via della Libertà, nel centro per l’infanzia di Cavezzo, denominato “Il castello” per le torrette che caratterizzano l’edificio. La nuova ala è caratterizzata da due sezioni, una in più di quanto attualmente necessario, per assicurare l’accoglienza di un numero maggiore di bambini, riducendo sensibilmente il rischio di liste d’attesa ed i disagi delle famiglie. L’ampliamento, conclusosi entro i tempi previsti, comprende anche uno spazio dedicato ad atelier ad uso di tutte le sezioni. La costruzione di questo laboratorio, completamente attrezzato, è stata realizzata anche grazie alla generosa donazione di un’anziana cavezzese, la signorina Flora Gavioli. Analogo atelier ha visto recentemente la luce anche all’interno dell’asilo nido comunale. Le due strutture sono infatti adiacenti, con grande soddisfazione delle famiglie coinvolte, che hanno così potuto constatare l’importante impegno messo nelle gestione del “Progetto Ponte”, che riflette idealmente lo spirito di continuità educativo-pedagogica che anima l’attività dell’asilo nido. Un significativo intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola ha contribuito, inoltre, all’acquisto delle armadiature inserite nella nuova ala della materna.


Riproduzione riservata © 2016 TRC