in:

Tra pochi giorni, venerdì, apre la multifiera di Modena, edizione numero 71. E c’è anche “Modena terra di Motori” che, quest’anno compie 10 anni. Li festeggerà con Lucio Dalla.

Si concentra in due weekend la fiera per antonomasia di Modena, l’appuntamento di primavera con la campionaria, quest’anno ribattezzata ‘In fiera 09’. Una scelta, quella di puntare sui fine settimana, per non disperdere il pubblico e per contenere i costi in tempo di crisi. Il programma della 71esima edizione è comunque ricco di eventi e di spettacoli. Si comincia dall’inaugurazione, venerdì 17 aprile, con l’esibizione acrobatica dei paracadutisti della Flygang che si lanceranno da un’altezza di 1.500 metri per eseguire mirabolanti coreografie. La fiera resterà aperta fino a domenica 19 aprile, per ritornare da giovedì 23 a domenica 26 aprile. Tanti e vari i comparti in vetrina: il padiglione A sarà interamente dedicato alla casa; nel padiglione B troveranno spazio l’abbigliamento, l’artigianato e l’enogastronomia, con le quattro eccellenze del nostro territorio: lambrusco, prosciutto, parmigiano e balsamico. Nel padiglione C verrà allestita una mostra con i gioielli della motoristica modenese. Anche la fiera di Modena vuole la sua reginetta e il 25 aprile verrà eletta Miss Fiera 2009, di fatto la prima selezione per Miss Italia. Torna uno dei punti di forza della multifiera ossia il salone dedicato agli sposi: le future coppie, tra i visitatori più affezionati della manifestazione, troveranno tutto quello che occorre per organizzare al meglio il giorno più bello, dagli addobbi floreali per la cerimonia all’arredamento per la casa. L’ingresso in fiera costa sette euro, ma sono tante le riduzioni e le giornate low cost. Infine il verde, da sempre fiore all’occhiello della Società Modenese per Esposizioni: per l’edizione 2009 si è voluto coinvolgere i più giovani sulle tematiche legate all’ambiente. Ne è nato un concorso fotografico rivolto alle scuole elementari e medie. Ha vinto la 4^ B della scuola primaria Pisano con la foto ‘Come una foresta’. Sabato pomeriggio la cerimonia di premiazione e la consegna di una macchina fotografica digitale. Collegata alla multifiera c’è anche la manifestazione "Modena terra di motori". La città riconosciuta come la capitale della passione motoristica, anche detta “Motor Valley”, sarà il naturale palcoscenico per “Modena terra di Motori”, la kermesse automobilistica che quest’anno compie 10 anni, che inizia il prossimo 18 aprile. Tante le iniziative come una rassegna dedicata a Tazio Nuvolari, visitabile nella chiesa di San Paolo di Modena e tanti altri appuntamenti collaterali. Alla manifestazione ha assicurato la presenza anche Lucio Dalla che al pilota mantovano Nuvolari dedicò nel ’76, la famosa canzone. “Modena terra di Motori” è promossa da Comune e Provincia. Di Nuvolari si potranno ammirare cimeli e documenti originali, oltre alla sua motocicletta, l’unica che abbia posseduto, di proprietà di un modenese. Sempre nella chiesa San Paolo si potranno ammirare elaborazioni pittoriche di Zagaglia. Anche quest’anno sfilate d’auto: Piazza Grande, approdo finale, si tingerà di rosso grazie a 100 auto del cavallino rampante. La kermesse fatta di passione e ricordi si concluderà il 25 e 26 alla multifiera di Modena con esibizioni e prove sulle due e quattro ruote.: molte anche quelle dedicate ai più piccoli.


Riproduzione riservata © 2016 TRC