in:

Nuovi ritrovamenti in Duomo: durante lavori esplorativi sono emersi i resti di una cattedrale più antica di quella firmata Lanfranco.

Ancora un’importante scoperta archeologica in Duomo, il monumento del romanico patrimonio dell’Unesco. Durante gli scavi esplorativi, per individuare il luogo per la sepoltura definitiva del vescovo Santo Quadri, nella cripta sono emersi i resti del campanile di un’antica cattedrale di epoca altomedievale. Il cantiere archeologico, diretto dalla soprintendenza di Bologna, ha portato alla luce una struttura quadrangolare realizzata con laterizi di età romana, oltre a una lastra con pregevole fregio longobardo. Rinvenuti anche frammenti lapidei e un ossuario con i resti di una donna e un giovane dell’XI secolo, assieme a una moneta d’argento simile a quelle ritrovate nella tomba di San Geminiano. I reperti troveranno collocazione nel museo lapidario del Duomo, in via Lanfranco 6, a Modena.


Riproduzione riservata © 2016 TRC