in:

Nessun record: ma il marzo appena passato si inserisce fra quelli decisamente piovosi e con temperature miti.

Un marzo mite e decisamente piovoso quello appena concluso. Nessun record e nessuna anomalia, spiegano dall’osservatorio geofisico dell’Università, ma resta il fatto che nei 31 giorni appena passati sono caduti 92,6 millimetri di pioggia, contro una media del periodo di 45,2. E 64,6 millimetri sono caduti solo negli ultimi sei giorni, con le conseguenti piene dei fiumi. Le temperature, anche in montagna, sono in media più alte di un grado rispetto a quanto accade di solito a marzo. E la situazione, dicono gli esperti, non sembra destinata a cambiare radicalmente nei prossimi giorni: ancora nubi domani, ma dal pomeriggio il tempo dovrebbe migliorare. Fine settimana, poi, all’insegna dell’instabilità, anche se con ampie schiarite, e la situazione dovrebbe rimanere invariata lunedì. E attenzione: in primavera i brevi scrosci sono sempre in agguato.


Riproduzione riservata © 2016 TRC