in:

Sono iniziate le procedure di beatificazione di Don Zeno Saltini, carpigiano, fondatore di Nomadelfia. La causa verrà istruita a Grosseto, sede della comunità.

Al via la causa di beatificazione di don Zeno Saltini, carpigiano, fondatore della comunità di Nomadelfia. Nato a Fossoli il 30 agosto del 1900, Zeno Saltini divenne sacerdote nel ’31 e in occasione della sua prima messa accolse come figlio un giovane uscito dal carcere, il primo degli oltre 5mila bambini a rischio che, negli anni, sono stati cresciuti all’interno della comunità di Nomadelfia. La causa di beatificazione verrà introdotta dalla diocesi di Grosseto, dove sorge ora la comunità, ma la prima sede di Nomadelfia fu l’ex campo di concentramento di Fossoli che Don Zeno occupò nel ’47. Assieme alle cosiddette ‘mamme per vocazione’ il sacerdote costruì una sorta di città che nel ’52 fu costretto ad abbandonare su ordine del Sant’Ufficio. Don Zeno morì il 15 gennaio del 1981.


Riproduzione riservata © 2016 TRC