in:

Il presidente pernotterà nella sede di rappresentanza della Prefettura, a Palazzo Foresto. E domani lo attende un programma davvero intenso.

Domani la giornata inizia alle 9, con l’inaugurazione del nuovo pronto soccorso del Policlinico. Anche in questo caso, grazie ad un circuito interno di telecamere, i pazienti e chi lavora all’ospedale potrà assistere ai diversi momenti della visita. A seguire, ore 11, la partecipazione al convegno internazionale organizzato in memoria del giuslavorista Marco Biagi alla sede della Fondazione che porta il suo nome. Subito dopo, intorno a mezzogiorno, Napolitano si recherà in visita al cimitero di San Cataldo per raccogliersi davanti alle tombe di Francesco Luigi Ferrari e Pio Donati, due antifascisti, uno cattolico l’altro ebreo, sepolti uno accanto all’altro, una lastra di vetro separa simbolicamente gli spazi riservati alle diverse fedi religiose. Il capo dello Stato quindi farà tappa in centro a Modena: davanti al sacrario della Ghirlandina deporrà una corona di fiori;potrebbe essere questo il momento per un breve, ma attesissimo dai modenesi, bagno di folla, prima di salire in Municipio, nella sala di rappresentanza, per incontrare il sindaco Pighi e i capigruppo in consiglio comunale. Nel primo pomeriggio Napolitano farà una visita in forma privata allo stabilimento Ferrari di Maranello atteso dallo stesso presidente Montezemolo. Cene e pranzi dovrebbero essere consumati in prefettura, non sono previste per ora soste a ristoranti. Ma anche Napolitano, come i suoi predecessori giunti a Modena, potrebbe riservare qualche sorpresa.


Riproduzione riservata © 2016 TRC