in:

Istituzioni e associazione di consumatori insieme per il monitoraggio e la prevenzione della criminalità economica. Si rafforza il progetto “Consumatori informa” che tra i fiori all’occhiello ha lo sportello “Sos truffa”, una risposta immediata nella difesa dei diritti dei cittadini.

Contratti di telefonia mai stipulati dall’utente, ma attivati dall’operatore. Con il 41,66 per cento delle segnalazioni il settore della telefonia continua ad detenere il primato delle richieste di aiuto arrivate allo sportello Sos truffa, il servizio gestito dalle principali associazioni di consumatori modenesi. Dal novembre 2006 a dicembre 2008 sono 1505 i cittadini che hanno deciso di segnalare truffe, raggiri o contraffazioni. 83 le persone che si sono rivolte allo sportello nei primi due mesi del 2009.Se la truffa telefonica continua ad essere dietro l’angolo, sono oltre una che si sono rivolti allo sportello per il settore banche ed assicurazioni. Quasi 400 le persone che hanno lamentato un torto per l’acquisto di beni fuori o dentro locali commerciali e nelle vendite a distanza. Attraverso i propri operatori lo sportello Sos truffa fornisce un primo orientamento, per individuare la struttura competente per la soluzione del proprio problema. La struttura rappresenta solo una delle tante azioni messe in campo da Federconsumatori nell’ambito del progetto “Consumatori informa”, voluto anche da Provincia e Comuni, che ha come obiettivo la promozione dei diritti dei cittadini-consumatori. L’iniziativa vedrà anche per il 2009 la realizzazione di un ciclo di trasmissioni su TRC TELEMODENA, la realizzazione di materiale informativo, seminari ed iniziative per gli studenti oltre a spot radiofonici e televisivi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC