in:

Il 32% delle famiglie modenesi ha un figlio convivente, il 14% lo ha minorenne. Soprattutto a supporto di queste ultime il Comune di Modena ha attivato politiche sociali di sostegno. Ora, in un opuscolo, si può trovare l’elenco della rete dei servizi.

Le famiglie modenesi crescono: erano 71.339 nel 1996 e sono diventate 80.781 nel 2007. Ad agosto del 2008, erano già cresciute di 1.200 nuovi nuclei. E crescono i bambini: 1.398 nel 1996, 1.734 i nati nel 2007. I genitori dei nuovi bebè sono stranieri nel 23,3% dei casi, lo è uno solo dei due nel 7,5%. E il 32,6% ha almeno un figlio convivente, il 14,4% lo ha minorenne. A quest’ultima fascia in particolare si indirizzano le politiche di supporto degli enti locali, a partire dai servizi, come gli asili, fino al sostegno psicologico. Ora la rete di possibilità offerte ai neogenitori sono elencate in un opuscolo che verrà consegnato a tutte le neomamme e i neopapà. Nella pubblicazione, dal titolo “Nascere a Modena” e curata da pediatri, educatori e operatori sociali, si trovano alcune risposte alle domande più frequenti dei nuovi genitori, ma anche l’elenco di tutte le opportunità disponibili come servizi sociali e sanitari, oltre alle associazioni di volontariato che collaborano su varie tematiche.


Riproduzione riservata © 2016 TRC