in:

Rimmel e fard per migliorare il proprio aspetto e riguadagnare fiducia in se stesse dopo il tumore al seno. Pienamente riuscita l’iniziativa “Anche Bella”, promossa ieri alla Secchia Rapita dall’associazione Cesto di ciliegie per un 8 marzo molto speciale.

Fard e fondotinta per cancellare il pallore e le occhiaie lasciati dalla chemioterapia, ma anche per proteggere la pelle, resa più sensibile dalle cure. Qualche goccia di acqua termale per rinfrescare il viso e fissare il trucco. Poi alcuni accorgimenti di camouflage per ricostruire ciglia e sopracciglia e ridefinire i tratti del volto messi in ombra dalla malattia. Un tocco di salutare bellezza per migliorare l’aspetto esteriore e lo spirito. E’ lo speciale regalo che l’associazione il Cesto di ciliegie ha voluto rivolgere ad alcune amiche, reduci da intervento al seno, in occasione della Festa della Donna. L’iniziativa, unica nel suo genere a livello nazionale, ha avuto luogo ieri pomeriggio negli ambienti esclusivi del ristorante La Secchia Rapita, messi a disposizione da Piero e Floriana Ferrari. Guidate dalle spiegazioni della specialista in medicina estetica Paola Molinari e dai consigli dell’esperta di make up Brunella Federzoni, le donne del Cesto si sono immerse con leggerezza nel mondo delle creme e delle ciprie, forti nel loro intimo di quel coraggio e di quella bellezza che nessuna malattia potrà mai cancellare.


Riproduzione riservata © 2016 TRC