in:

I filosofi scelgono il Festival e lasciano la Scuola d’Alti studi. A 24 ore dall’incontro con la Fondazione San Carlo arriva la conferma delle dimissioni da parte dei membri del Comitato scientifico.

Alla fine è andata come previsto. I filosofi dissidenti hanno deciso di non rientrare nel comitato scientifico della Fondazione San Carlo. Da una parte la Scuola d’Alti Studi diretta dal neodirettore Carlo Altini, dall’altro il Festival Filosofia diretto da Michelina Borsari. Malgrado l’incontro di ieri, oggi Remo Bodei, Tullio Gregory e Giovanni Filoramo hanno inviato una lettera al presidente della Fondazione San Carlo Roberto Franchini per confermare le dimissioni del Comitato scientifico. “Rimangono le nostre riserve sul futuro della scuola e forse è meglio che le scelte del Consiglio di amministrazione abbiano il loro sviluppo” – scrivono i filosofi. Insomma il Festival andrà avanti, ma la rottura con la Fondazione non è stata sanata e se ieri pomeriggio, in Comune a Modena, i professori Gregory e Filoramo non hanno avuto esitazioni a dare continuità alla manifestazione fiore all’occhiello di Modena, l’incontro avvenuto in mattinata alla Fondazione San Carlo con i sei consiglieri del Cda non è servito a far ritirare le dimissioni. “Apprendo con rammarico la loro decisione nonostante le proposte e l’incontro di ieri – commenta a caldo il presidente della Fondazione Roberto Franchini, che non lesina ringraziamenti sul lavoro svolto in questi anni. “Avremmo voluto il loro sostegno per sviluppare la scuola e per garantirne un futuro di qualità” – conclude. A questo punto però è tempo di uscire dall’impasse: la prossima settimana il Cda del San Carlo nominerà il nuovo comitato scientifico che porterà avanti il lavoro della Scuola e della Fondazione.


Riproduzione riservata © 2016 TRC