in:

Atcm lancia una nuova campagna d’informazione per ridurre il numero dei viaggiatori abusivi. Nel 2008 è stato record di multe, 10mila i verbali emessi.

“Niente biglietto?Attaccati al tram”. Partirà nel mese di marzo la nuova campagna informativa di Atcm che, in modo divertente e ironico, ha l’obiettivo di indurre i viaggiatori a pagare il biglietto dei bus. Il cartellone sarà posizionato in corrispondenza della porta anteriore dei mezzi , in modo da costituire un chiaro segnale per chi si appresta a salire.Il contrasto ai cosiddetti portoghesi è per l’azienda di trasporti modenese un impegno prioritario. Nel 2008 sono infatti stati oltre 10 mila i verbali emessi a carico di quei viaggiatori sorpresi senza biglietto, con un aumento del 41,2% rispetto al 2007. Analizzando i dati si scopre che tre viaggiatori abusivi su dieci sono immigrati ma a viaggiare senza biglietto sono soprattutto gli studenti che, all’insaputa dei genitori, non convalidano l’abbonamento a scalare. L’aumento dei controlli è fonte di nuove entrate economiche, stimola i passeggeri a viaggiare in regola e gratifica i viaggiatori onesti che vedono finalmente sanzionato chi utilizza il mezzo pubblico in maniera non corretta. Per queste ragioni anche nel 2009 i controlli continueranno in maniera pressante anche con l’impiego di guardie giurate in affiancamento ai verificatori di Atcm. L’aumento delle somme recuperate va di pari passo con l’aumento dei viaggiatori che nel 2008 sono stati quasi 13 milioni e 600 mila con un aumento del 2,8% rispetto all’anno precedente. La crescita interessa sia i servizi urbani con un +3,8% che quello extraurbano (+1,3%) con un forte aumento anche per il servizio prontobus che nel 2008 è stato esteso a Formigine e Maranello. Calano invece le linee mare, verso la riviera romagnola e quella verso l’aeroporto di Bologna, che scontano difficoltà dei rispettivi settori.


Riproduzione riservata © 2016 TRC