in:

Medici che possono denunciare i clandestini: scoppia la polemica.

Sullo scontro tra la Chiesa di Modena e la Lega Nord per l’emendamento approvato in Senato che consente ai medici di denunciare i clandestini, intervengono oggi i consiglieri comunali del Pd Caropreso e Artioli. “Per l’ennesima volta – scrive il primo in una nota – il legislatore giocare a fare il crudele, senza esserlo sino in fondo, lasciando agli altri – nel caso in questione i medici – il compito di decidere”. Il rischio, secondo Caropreso, è che si crei un mercato parallelo di “medici” clandestini ai quali si rivolgeranno gli irregolari per essere sicuri di non passare guai. Per Artioli: “Invece che potenziare l’azione di contrasto alla criminalità, con queste norme si finisce per creare un clima sottile e generalizzato di razzismo xenofobo, con gli stranieri che smettono di essere uomini e diventano una categoria mal vista e tutt’al più sopportata per i lavori che svolgono”. Da qui, l’auspicio dei consigliere del Pd, uguale a quello manifestato ieri dal vescovo Cocchi, che la Camera bocci la legge.


Riproduzione riservata © 2016 TRC