in:

Prove d’intesa sul fronte Festival filosofia, anche se alla proposta di Franchini, Remo Bodei risponderà solo dopo aver sentito tutti i componenti del comitato scientifico dimissionario

Sull’asse Modena-Los Angeles si gioca il futuro del Festival filosofia e della Scuola di alti studi. Giorni di confronti telefonici ed epistolari, dopo aver sfiorato la rottura. La proposta di mediazione del Sindaco Pighi di scorporare il Festival dalla Fondazione San Carlo, ha riaperto il dialogo tra i protagonisti di questa convulsa vicenda. Così, ieri sera, dalla costa ovest degli Stati Uniti, Remo Bodei ha risposto alla sollecitazione pubblica di Roberto Franchini affinché ritirasse, insieme all’intero comitato scientifico, le dimissioni. Nella lettera di risposta, Bodei dice di apprezzare l’offerta, ma lega il suo accoglimento a quello che decideranno anche gli altri componenti del comitato, che all’unanimità avevano dato le dimissioni per solidarietà con Michelina Borsari. “Una scelta – scrive Bodei – che i filosofi faranno dopo un dibattito franco e meditato con Lei o con il Consiglio di amministrazione della Scuola sui destini di quest’ultima”. Sino ad allora nessuna risposta definitiva, come lo stesso Bodei ribadisce a Franchini nelle ultime righe della sua risposta. Intanto però le prove d’intesa vanno avanti e più passano i giorni, più il clima sembra rasserenarsi, almeno questo è ciò che sperano i tanti modenesi che in questi giorni hanno manifestato il loro attaccamento al Festival della filosofia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC