in:

108mila procedimenti pendenti nel 2007; 112mila nel 2008 sebbene il numero di processi definiti sia aumentato. “La giustizia penale non funziona” è l’allarme lanciato dal procuratore generale della Corte d’Appello di Bologna che riguardo alla Procura e al Tribunale di Modena dice: gli uffici sono sottodimensionati.

“Gli uffici giudiziari di Modena sono sottodimensionati rispetto alle reali esigenze, mentre vi sono decine di Tribunali e relative procure che potrebbero essere accorpate ridistribuendo le risorse umane”. Questa volta viene da Bologna l’ennesimo allarme sulla giustizia, in particolare dal Procuratore generale della Corte d’Appello Francesco Pintor che, intervenendo all’inaugurazione dell’anno giudiziario, ha tracciato un quadro desolante del sistema. “L’andamento di ogni Procura è condizionato dallo stato di copertura degli organici – ha detto Pintor – il vuoto di un solo posto di sostituto è un dramma perchè l’avvicendamento richiede tempi lunghissimi”. E’ il caso di Modena dove, causa la riforma sul reclutamento dei sostituti, l’ultimo concorso è andato deserto e per attirare un magistrato inquirente bisognerà pensare agli incentivi che, di solito, vengono applicati nelle sedi disagiate. Nella sua relazione Pintor fa un’analisi disincantata sul giusto processo, sulla durata ragionevole dei procedimenti, sull’esigenza di codificare una scala di priorità per la trattazione dei processi e quindi sul fallimento dell’obbligatorietà dell’azione penale: “è materialmente impossibile trattare tutti i procedimenti e l’arretrato aumenta” – chiosa il procuratore generale. Per non parlare della giustizia civile i cui tempi si sono talmente dilatati al punto che ormai si propone l’istituzione di organismi di mediazione o di conciliazione. E la situazione della giustizia civile – continua Pintor – si riflette negativamente anche sulle dinamiche dell’economia perchè “una giustizia eterna provoca incertezza delle situazioni giuridiche e allontana gli investimenti dall’estero”. In un solo anno i procedimenti civili iscritti presso il Tribunale di Modena sono stati 25.126, con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente.


Riproduzione riservata © 2016 TRC