in:

“Il comitato scientifico non trova legittime giustificazioni ai cambiamenti intervenuti alla scuola Alti studi della Fondazione San Carlo, e non è stato consultato in merito alla sostituzione del direttore”: Così scrivono in una nota i sei professori per spiegare i motivi delle loro dimissioni. Ma sulla bufera che ha investito anche il Festival della filosofia interviene Roberto Franchini.

“Il festival continuerà, sarà diverso certo, nulla rimane uguale, ma non sono in discussione né il Festival della Filosofia né la Scuola di alti studi”. Roberto Franchini, presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Collegio San Carlo, dopo due giorni di bufera scatenata dall’annuncio delle dimissioni prima di Michelina Borsari e poi di tutti i componenti del Comitato scientifico del Festival, Remo Bodei in testa, spiega perchè, nonostante la volontà di continuare la collaborazione con la Borsari, la situazione sia poi precipitata. La pesantezza della situazione economica sta comportando la chiusura di alcuni festival a livello nazionale. La Fondazione San Carlo, invece, non vuole chiudere, ma il fattore “soldi” sarà determinante per continuare. E un contratto come quello della Borsari viene definito “decisamente impegnativo”: i suoi emolumenti si sono triplicati in dieci anni. Cosa succederà ora? Si andrà avanti con Carlo Altini, il primo studente uscito dalla scuola di Alti studi, che già affiancava la Borsari e si lavora per costruire un Comitato scientifico all’altezza della fama del Festival.


Riproduzione riservata © 2016 TRC