in:

Un’altra frana si è formata a causa del maltempo nella zona intorno a Guiglia. Crepe profonde si sono formate nella notte in un tratto della statale 623 che conduce a Savignano sul Panaro. Anche per domani e martedì le previsioni indicano precipitazioni, anche a carattere nevoso sui rilievi appenninici

L’abbondante nevicata di ieri, unita alle precipitazioni dei giorni scorsi, ha creato una nuova frana nella zona di Guiglia. Questa mattina un tratto di 300 metri della provinciale 623 è stato chiuso alla circolazione per la presenza di crepe profonde sull’asfalto. Non distante dallo smottamento si trovano alcune abitazioni; sono in corso verifiche per eventuali rischi. Un’alternativa alla viabilità può essere la strada “direttissima” che unisce Guiglia a Marano. Un doppio smottamento si è verificato anche ieri tra Montegibbio e Montebaranzone nel comune di Prignano. Il freddo e il maltempo non intendono abbandonare le nostre zone anche nelle prossime ore. Precipitazioni, probabilmente nevose, ma sembra di breve durata, sono previste per domani e martedì sui rilievi appenninici per poi estendersi anche in pianura. Ieri la neve ha creato disagi alla viabilità, ma non si è verificato nessun problema particolare.


Riproduzione riservata © 2016 TRC