in:

Avvocati più vicini ai cittadini grazie al nuovo Sportello in funzione dal 26 gennaio. Dall’Ordine professionale è giunto anche un richiamo sui problemi legati all’edilizia e all’organico magistrati.

Uno sportello rivolto al cittadino per sapere come orientarsi in caso di controversie di natura giuridica. L’iniziativa parte dall’Ordine degli Avvocati di Modena che, dal 26 gennaio, attiverà un nuovo servizio, gratuito e aperto a tutti, per informazioni legate al diritto. L’apertura dello sportello si deve all’impegno assunto dai consiglieri dell’Ordine che si alterneranno per assicurare il suo funzionamento, in orari e giorni prefissati, previo appuntamento telefonico. Non sarà un servizio di assistenza legale, né verranno forniti nomi e indirizzi di studi legali: la scelta dell’avvocato cui rivolgersi spetta, sempre e in ogni caso, al cittadino. Oltre ad annunciare il decollo dello sportello, l’Ordine degli Avvocati ha sollevato anche alcuni aspetti problematici, relativi al mondo della giustizia modenese. Come la mancata ristrutturazione del Palazzo del Tribunale, un’opera che, sulla carta, avrebbe dovuto compiersi entro il 2006. I lavori invece non sono mai partiti e, a tutt’oggi non è chiaro, se si tratterà di un vero restauro oppure di una somma di piccoli interventi volti a risanare le situazioni più degradate. Un altro problema riguarda il trasferimento, seppure temporaneo, di un magistrato da Modena a Reggio disposto dalla Corte d’Appello di Bologna. Un provvedimento contestato dall’Ordine che da tempo lamenta l’insufficienza numerica dei 35 magistrati previsti in organico. 


Riproduzione riservata © 2016 TRC