in:

Trovati, sotto la Ghirlandina, i resti di un castoro vissuto 1500 anni fa, quando la Pianura Padana era una grande foresta.

Durante i lavori di carotaggio in piazza Grande, per verificare la staticità della Ghirlandina, sono stati recuperati la mandibola e due lunghi denti di un castoro vissuto tra il terzo e il sesto secolo dopo Cristo. I resti del roditore, ribatezzato immediatamente Willy, sono stati riportati alla luce dai tecnici del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Modena e Reggio, guidati dal prof. Stefano Lugli, insieme agli studenti dei corsi di laurea in Scienze Geologiche e in Scienze dei Beni culturali. Fino a 2mila anni fa, il castoro era molto diffuso nelle grandi foreste della pianura padana. La penetrazione etrusca e romana e la coltivazione delle terre portarono alla scomparsa dei boschi e, di conseguenza,alla diminuzione della specie.


Riproduzione riservata © 2016 TRC