in:

Ancora reazioni alla dichiarazione del sottosegretario Giovanardi favorevole al deposito gas nella “bassa”. Dopo Soragni e il Pd, sono scesi in campo anche i comitati per ribadire il loro “No” all’impianto.

“I partiti del centro-destra si preparino a dare spiegazioni ai loro elettori dell’area nord”. Così i comitati di Rivara, Massa Finalese e San Martino, storicamente contrari alla realizzazione del mega deposito di gas, hanno ribattuto alle osservazioni dell’onorevole Carlo Giovanardi che nei giorni scorsi, vista la crisi del metano tra Russia e Ucraina, aveva definito “pregiudiziale e immotivata” l’opposizione all’impianto. “Il nostro no allo stoccaggio del gas – ricordano i comitati in una nota – è fondato sul lavoro di esperti e tutt’altro che pregiudiziale”. Dal canto suo il Pd, per voce del capogruppo per i comuni della Bassa Roberto Ganzerli, ha rimproverato al Sottosegretario l’accanimento nel sostenere un progetto che è già stato bocciato da tutti, anche dal centrodestra locale. Infine Raimondo Soragni. Il battagliero sindaco di Finale Emilia ha accusato Giovanardi di avere smarrito la memoria, ricordandogli l’interrogazione contraria allo stoccaggio da lui stesso presentata al Governo due anni fa, quando sedeva nei banchi dell’opposizione.


Riproduzione riservata © 2016 TRC