in:

Commemorazione dell’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena. 59 anni fa sei persone furono uccise dalla polizia durante una manifestazione di protesta. Tante le autorità presenti questa mattina e oggi pomeriggio alle 18 alla palazzina Pucci verrà scelto il progetto per riqualificare l’area.

59 anni fa la polizia di Scelba, presso le Fonderie Riunite di Modena, negli scontri durante una manifestazione per chiedere la riapertura delle fabbriche, uccise 6 operai. Questa mattina si è tenuta la commemorazione dei caduti nei tragici fatti di quel 9 gennaio 1950, alla quale hanno preso parte i segretari di Cgil, Cisl e Uil Donato Pivanti, Francesco Falcone e Luigi Tollari, assieme alle autorità cittadine. Angelo Appiani, meccanico ed ex-partigiano, di 30 anni, venne ucciso proprio davanti alle Fonderie; Renzo Bersani un ragazzo di 21 anni, operaio metallurgico, venne colpito a morte in un punto molto lontano dagli scontri, mentre cercava di fuggire dalla zona; Arturo Chiappelli di 43 anni, venne invece colpito vicino alla Fonderia, mentre attraversava i binari; Ennio Garagnani faceva il carrettiere nelle campagne di Gaggio. Aveva 21 anni. Anche lui trovò la morte mentre cercava di allontanarsi dalla zona calda degli scontri. Arturo Malagoli, 21 anni, operaio ed ex-partigiano, venne colpito davanti al passaggio a livello; Roberto Rovatti di 36 anni, venne circondato dalla celere, gettato in un fosso e finito con un colpo sparato a distanza ravvicinata. Secondo le cifre ufficiali vennero ferite inoltre quindici persone, ma in verità furono quasi duecento. Molti non andarono all’ospedale per la paura di essere incarcerati e discriminati poi successivamente sul posto di lavoro. L’amministrazione comunale per l’area e per l’edificio delle Ex Fonderie, considerata la grande rilevanza storica dell’immobile, ha, nell’ultimo anno, organizzato un concorso di idee, giunto alla fase finale, per condividere con istituzioni, realtà associative e cittadini la destinazione d’uso e la progettazione dell’immobile.


Riproduzione riservata © 2016 TRC