in:

Anche a Modena c’è forte preoccupazione per l’accentuarsi del conflitto in Medio Oriente. Stamattina il Partito Democratico ha distribuito volantini per sensibilizzare i modenesi sul tema.

Mentre nella Striscia di Gaza sono già almeno 19 i palestinesi rimasti uccisi oggi nel corso dei combattimenti fra miliziani di Hamas e reparti dell’esercito israeliano, anche a Modena c’è forte preoccupazione per l’accentuarsi del conflitto arabo-israeliano. Il Partito Democratico dell’Emilia Romagna ha promosso, in tutte le principali piazze delle città capoluogo, punti di incontro e di informazione per richiedere un immediato cessate il fuoco e una pace stabile e sicura in tutta la Palestina e in Israele. Dall’inizio della guerra in corso sono rimasti uccisi a Gaza oltre 570 palestinesi. Di fronte a questa tragica situazione, il Pd modenese si è mobilitato per chiedere al Governo italiano di agire immediatamente e di non rimanere in una posizione definita “vuota ed inerme”. Anche Rifondazione Comunista nei giorni scorsi aveva organizzato un presidio per dire no alla violenza in Palestina. Apprensione espressa anche da coloro i quali in provincia si adoperano per diversi programmi umanitari in Palestina. La Cgil, che da anni porta avanti in Cisgiordania il progetto “Modena incontra Jenin” fa sapere che il clima è molto pesante soprattutto perché la città in cui si opera, Jenin appunto, si trova vicina al confine e sono aumentati notevolmente i posti di blocco. Forti tensioni avvertite anche a Betlemme, dove lavora l’associazione spilambertese Overseas. A 15 chilometri da Ramallah, invece, nel villaggio di Ain Arik, in cui viene portato avanti un progetto modenese che vede coinvolti Caritas e Csi, non ci sono state gravi ripercussioni, ma si teme che nei prossimi giorni possa iniziare ad esserci difficoltà nel reperimento dei viveri. La tradizionale maratona per la pace che ogni anno unisce, idealmente e non solo, israeliani e palestinesi è al momento fissata nel periodo che va dal 20 al 27 aprile. In attesa che il cessate il fuoco arrivi davvero.


Riproduzione riservata © 2016 TRC