in:

Il 7 gennaio di 4 anni fa la tragedia di Bolognina. La terribile sciagura in cui persero la vita 17 persone, 4 modenesi, verrà ricordata, mercoledì, con una cerimonia in programma nella chiesa di Crevalcore.

Accanto alla colonna spezzata, il monumento che ricorda le 17 vittime dello scontro ferroviario a Bolognina di Crevalcore, si intravvederanno, tra gli altri, i gonfaloni dei comuni di Finale Emilia e Mirandola. 4 anni fa, nella terribile sciagura ferroviaria avvenuta a due passi dalla piccola stazione di Bolognina di Crevalcore, persero la vita 4 modenesi. Donatello Zoboli, avvocato e assessore allo sport di Finale Emilia, sua moglie Diana Baraldini e la sorella di lei, Claudia, tutti residenti a Finale Emilia, e la psicologa Anna Martini, di San Martino Spino. I loro nomi saranno ricordati mercoledì 7 gennaio, giorno in cui ricorre il quarto anniversario del disastro ferroviario, con una cerimonia solenne che si terrà alle 10,30 nella chiesa Arcipretale di San Silvestro a Crevalcore e proseguirà, alle 11,30, nel parco “7 gennaio 2005” a Bolognina, per la deposizione di fiori al cippo dedicato alle vittime. Alla commemorazione prenderanno parte sindaci, assessori comunali, esponenti provinciali e rappresentanti di forze dell’ordine ed associazioni di volontariato. Ma ci saranno anche le delegazioni sindacali dei ferrovieri. Nel 2005, anno in cui avvenne la tragedia, a collegare Crevalcore a San Felice c’era un unico binario. Oggi il raddoppio è realtà ma nonostante il miglioramento della linea, le polemiche sul tema sicurezza non accennano a diminuire.


Riproduzione riservata © 2016 TRC