in:

Dal Primo gennaio Coop Estense vieterà la vendita di alcolici nei suoi punti vendita. L’iniziativa vuole contrastare l’abuso da parte dei giovani.

In Italia ogni 100 ricoveri per intossicazione da alcol, 17 sono a carico di giovani al di sotto dei 14 anni e oltre 740mila minori adottano abitualmente comportamenti considerati a rischio come bere per ubriacarsi o un consumo quotidiano. I dati sono forniti dall’Istituto Superiore di Sanità e offrono un quadro decisamente preoccupante rispetto al consumo di bevande alcoliche da parte dei giovani. Per arginare questo fenomeno dal primo gennaio in tutti i supermercati e ipermercati Coop sarà vietata la vendita di bevande alcoliche ai minori di 18 anni. Saranno, inoltre, affissi cartelli informativi relativi all’iniziativa e i cassieri potranno richiedere l’esibizione di un documento d’identità qualora lo ritengano necessario.


Riproduzione riservata © 2016 TRC