in:

Parte domani una campagna di polizia e Coop Estense contro truffe e raggiri, rivolta in particolare agli anziani. Informazione e prevenzione, per arginare una piaga che anche nel modenese ha fatto fin troppi danni, a volte rendendo difficile ad alcuni pensionati arrivare a fine mese.

Tante, troppe volte, anziani modenesi sono stati raggirati da criminali senza scrupoli, che si presentavano ben vestiti, spacciandosi per dipendenti di enti pubblici, o agenti di polizia, o assistenti sociali. Tante, troppe volte, questi pensionati hanno visto sparire i soldi per l’affitto, per le bollette, per i regali ai nipoti. Per debellare questa drammatica piaga, sono scese in campo, insieme, polizia di Stato e Coop Estense. Le indagini, per fermare questi malviventi, ma anche prevenzione, perché i cittadini informati possono affrontare meglio un tentativo di truffa. Parte domani la campagna informativa, che prevede la sistemazione di totem e manifesti recanti consigli utili. Coop Estense mette in campo la sua estesa e capillare rete di vendita, rivolgendosi anche ai suoi 360mila soci, più della metà della popolazione modenese. Solo a Modena sono 81mila, e di questi 21mila hanno più di 60 anni. Coop Estense si era già attivata, pubblicando un intervista al questore sul suo mensile, Consumatori. Ora l’informazione arriva nei punti vendita. E in più, venerdì 9 gennaio, alle 17, ai Portali e venerdì 16 gennaio, stessa ora a GrandEmilia, ai punti d’incontro gli esperti della polizia incontreranno i modenesi, ricorderanno come evitare brutte sorprese e risponderanno alle domande.


Riproduzione riservata © 2016 TRC