in:

Fare il punto sui risultati della legge Basaglia, 30 anni dopo l’approvazione. E’ l’obiettivo delle diverse iniziative organizzate dal 10 al 16 dicembre a Modena, nell’anniversario del provvedimento che ha introdotto la riforma psichiatrica.

Calano i ricoveri psichiatrici a Modena: segno che il percorso assistenziale garantito a chi ha problemi di salute mentali funziona. A dirlo è il direttore sanitario dell’Azienda sanitaria di Modena, che a 30 anni dall’introduzione della legge 180, la cosiddetta “Basaglia”, rivendica l’attualità della norma. Nel trentennale della riforma psichiatrica, Azienda Usl, Policlinico, Comune di Modena, Provincia e Università, organizzano una settimana di iniziative, dal 10 al 16 dicembre. Domani si discute di “Teatro e salute mentale”, per tutta la giornata, alla Tenda di viale Molza. Mercoledì si apre la tre giorni di congresso della Società italiana per lo studio del Ritardo Mentale, presso la Casa Famiglia di Nazareth. Lunedì 15 viene inaugurata, a Carpi, la nuova sede del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura. La settimana si chiude martedì 16 con il convegno su “Legge 180, bilanci e programmi”. Una giornata alla Sala Leonelli della Camera di Commercio per guardare all’esperienza modenese, passata e futura, dell’assistenza socio-sanitaria ai malati psichiatrici.


Riproduzione riservata © 2016 TRC