in:

Una delle menti che hanno fatto la storia della Modena motoristica: Sergio Scaglietti racconta la sua epopea in un libro scritto da un altro stretto collaboratore di Enzo Ferrari, Franco Gozzi.

Una Ferrari carrozzata Scaglietti, per molti il sogno di una vita. Dietro quel sogno c’erano uomini che con la loro passione sono stati capaci di portare il lavoro e l’ingegno di Modena nel mondo. E proprio una foto di Enzo Ferrari e Sergio Scaglietti è sulla copertina del libro “L’è andèda acsè”, scritto dall’ex capo ufficio stampa della Ferrari Franco Gozzi. Sergio Scaglietti, dopo tanti anni, ricorda ancora con rispetto, misto a un certo timore, il suo più importante committente Enzo Ferrari. Un altro amico e altro storico imprenditore modenese, Antonio Giacobazzi ha sostenuto economicamente l’uscita del libro – 1.500 copie in edizione limitata – e ha chiesto a Scaglietti un ultimo sforzo creativo, l’abbozzo di una bottiglia di vino che porta ora la sua firma. A tenere a battesimo il volume l’ex direttore tecnico del Reparto Corse Ferrari Mauro Forghieri e Piero Ferrari, figlio di Enzo, che ricorda con affetto l’amico e fedele collaboratore del padre, ma che non vuole solo guardare al passato. Anche la Modena di oggi ha gli uomini e le competenze necessarie per gettare la sua sfida al resto del mondo.


Riproduzione riservata © 2016 TRC